Avellino: minacce e parcheggi, è caccia al telefonista

Minacce al comandante Arvonio, è caccia al telefonista. La chiamata intimidatoria indirizzata al comandante della polizia municipale di Avellino, ed arrivata al centralino dei caschi bianchi, sarebbe partita da una cabina telefonica. Ad Arvonio il telefonista “consigliava” di “fare attenzione a quello che faceva”. Il riferimento era alla gara per i parcheggi.

La Procura della Repubblica di Avellino ha aperto un fascicolo, le indagini sono delegate alla squadra mobile. Il reato per cui si indaga è quello di minaccia ma non si esclude che presto possa estendersi anche a turbativa d’asta