Avellino: palazzo sequestrato in via Carafa, dodici rinvii a giudizio

Dodici rinvii a giudizio per il palazzo di via Carafa ad Avellino. Il processo nei confronti di proprietari del terreno, imprenditori e tecnici comunali, inizierà il prossimo sei ottobre. Le accuse sono di abuso in atto d’ufficio e violazioni in materia edilizia legate alla realizzazione di un fabbricato in via Paolo IV Carafa ad Avellino. i 5 tecnici comunali rispondono anche di falso in atto pubblico.

Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato nel giugno dello scorso anno sequestrarono appartamenti, garage e mansarde per un valore di oltre sei milioni di euro. Il provvedimento maturò nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarità urbanistiche nel capoluogo. Il nodo, come accaduto per altre vicende simili è legato a recenti costruzioni autorizzate a ridosso del Rio San Francesco (tombinato secondo Comune e Regione, da ritenersi un vincolo idrogeologico secondo la tesi della Procura di Avellino).

Notizie correlate