Baby squillo al circolo “L’Incontro”, il Riesame conferma i domiciliari per il 52enne

Resta ai domiciliari G.R., il 52enne consulente del lavoro, finito nell’inchiesta sul giro di prostituzione minorile che  ruotava attorno al club “L’Incontro” di Avellino. Il tribunale del Riesame ha confermato la misura cautelare a carico dell’uomo accusato di aver avuto rapporti sessuali con alcune minorenni. Nelle prossime ore toccherà agli altri due indagati, il 70enne proprietario del circolo finito in carcere e l’ottantenne pure ai domiciliari. I giudici dovranno decidere se confermare o meno la misura cautelare. 

Notizie correlate