Bianchino: “Vado avanti con serenità”

“Sono e resto sereno. La mia porta resta sempre aperta”. Così il sindaco Bianchino commenta l’arresto del giovane accusato di aver dato fuoco alla sua auto a fine aprile. “Non riesco ancora oggi a spiegarmi il perché – aggiunge – sono tra i pochissimi amministratori locali a mantenere un rapporto diretto e costante con i cittadini. Adesso più che mai continua il nostro lavoro al servizio della collettività”.