In Campania il mare più inquinato d’Italia

Fatta eccezione per il Sud Cilento (Acciaroli, Pioppi, Marina di Camerota, Palinuro, Santa Maria e San Marco di Castellabate, Pisciotta, Montecorice, Casal Velino, Ascea e San Mauro Cilento) il mare in Campania è il più inquinato e il più violato d’Italia. Lo rileva il dossier “Mare Nonstrum 2017” di Legambiente. Tra depuratori inesistenti o mal funzionanti, scarichi fognari abusivi, sversamenti illegali di liquami e rifiuti, la Campania, con 936 reati, il 18,8% del totale a livello nazionale, come lo scorso anno guida la classificia del mare inquinato per non parlare poi di quella dell’illegalità nel ciclo del cemento costiero con 764 infrazioni accertate.