Dopo gli attentati il sindaco Bianchino finisce sotto protezione

Vigilanza intensificata davanti all’abitazione e tutela negli spostamenti sia privati che di lavoro. Dopo l’attentato incendiario della scorsa sera, e qualche settimana fa nel cantiere della sua abitazione a Preturo, il primo cittadino di Montoro Mario Bianchino finisce sotto protezione. La misura è stata disposta dal Prefetto di Avellino Carlo Sessa.

Vanno avanti, intanto le indagini, dei carabinieri della compagnia di Baiano e della stazione cittadina chiamati a risalire al responsabili, o ai responsabili, dell’attentato incendiario. Sono state acquisite le immagini della videosorveglianza delle attività commerciali di via Roma. Qui era parcheggiata l’autovettura del sindaco distrutta dalle fiamme.

In queste ore il sindaco Bianchino ha ricevuto numerose attestazioni di solidarietà. Ed ha avuto dai parlamentari irpini rassicurazioni per un impegno, da parte loro, per rafforzare la presenza delle forze dell’ordine sul territorio cittadino.