LIVE TFN, udienza terminata: confermate le richieste dell’accusa

In diretta dal Tribunale Federale Nazionale a Roma, per l’udienza sul calcioscommesse che vede coinvolto l’Avellino, l’amministratore unico Walter Taccone, Luigi Castaldo e altri ex tesserati biancoverdi deferiti. Segui gli aggiornamenti in tempo reale.

Ore 14:59 – Si chiude l’udienza, resta la richiesta di sette punti per il sodalizio di Piazza Libertà.

Ore 14:54 – La Procura conferma le precedenti richieste per tutti i coinvolti.

Ore 14.50L’avvocato Chiacchio fa riferimento alla gara Avellino-Reggina. I calabresi scesero in campo con tanti Primavera, in più non sono state trovate prove e non sono stati interrogati calciatori amaranto.

Ore 14:48 – Queste le dichiarazioni del presidente Walter Taccone: “Ritengo che per un presidente essere chiamato  in causa per un procedimento penale sia molto grave. Ovviamente non riesco a capire da dove esce il mio nome.  Sottolineo che su tremila pagine di processo, il mio nome compare su una sola riga.  Hanno chiesto per me presidente dell’Avellino calcio nove mesi di squalifica. Io rimango esterrefatto.  Sono voluto venire a parlare oggi per guardare in faccia alle persone.  Io sono un professionista che ha fatto della serenità professionale in ambito sanitario ed in ambito sportivo la sua fede.  Il fatto di essere chiamato in causa in questa sede, mortifica la mia persona.  Sono arrabbiato, perché mi trovi qui, per dichiarazioni di persone che io non conosco. Non credo che io e l’Avellino società che mi onoro di rappresentare meritiamo tutto questo”.  

Ore 14:45 – Tocca a Fabio Pisacane. “Sono qui per i miei figli. Sei anni fa, più povero, più debole, denunciai un illecito sportivo simile. Sono qui per manifestare la mia sofferenza in questo momento. Confido nella giustizia”.

Ore 14:42Parla Izzo: “Io sono di Scampia, la mia famiglia è di Scampia, potevo mai trovare un accordo e poi tirarmi indietro. Non ho preso parte alla gara, ho chiesto io a Rastelli di non giocare”.

Ore 14:40 – L’avvocato Dario Vannetiello interviene per difendere Francesco Millesi sostenendo che l’ex capitano non giocò le due gare incriminate.

Ore 14:38 – La situazione dell’ex centrale biancoverde Armando Izzo sembra complicarsi in base alle sue dichiarazioni. Ciò potrebbe avere conseguenze sull’Avellino.

Ore 14:23 – Inizia l’udienza.

Ore 14:00 – Slitterà di almeno trenta minuti l’inizio dell’udienza-bis di primo grado sul calcioscommesse, in programma al Tribunale Federale Nazionale a Roma, che vede coinvolto l’. L’orario di inizio era fissato per le ore 14. Si partirà, presulibilmente, per le ore 14.30 per consentire lo svolgimento di un altro procedimento.

 

Notizie correlate