Lo stop alle auto inquinanti dopo il voto, ma intanto continuiamo a respirare veleni

Ordinanza firmata, ma per l’operatività bisognerà attendere il voto e intanto gli sforamenti dei livelli massimi di veleni nell’aria continuano: abbiamo già toccato quota 12. Emerge dai bollettini quotidiani dell’Arpac. A darci una mano il meteo: pioggia e vento, infatti, spazzano via le polveri sottili. E per fortuna gli ultimi giorni sono stati contraddistinti da tempo molto instabile. L’ordinanza emessa è tampone perché il nuovo limite, quello dei 15 superamenti è sempre più vicino. Quattro le domeniche ecologiche. Stop alla circolazione nel centro città alle auto considerate inquinanti (benzina al di sotto di euro 3 e diesel al di sotto di euro 4) dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 l’11, il 18 e il 25 marzo. Stesso copione domenica 8 aprile. Stando ai dati, sono circa 100mila le auto inquinanti in provincia di Avellino che dovranno restare in garage.

Notizie correlate