Mancino: “La scissione del PD non fa bene al Paese”

Duro monito di Nicola Mancino: «La decisione assunta dalla sinistra non fa il bene del Paese», ha detto l’ex presidente del Csm durante il suo intervento alla presentazione del volume “Una vita, più vite: ricordando il Prefetto Guido Sorvino” scritto dal figlio Stefano.
Nell’affollata sala della Prefettura di Avellino, alla presenza del sottosegretario all’interno, Gianpiero Bocci e di numerose personalità, il politico irpino ha precisato pure: «Non ho la tessera del Pd ma dispiace quanto avvenuto nel PD, unico partito ad avere ancora una consistenza. E’ in ballo la stabilità di governo e di una politica di governo. Questa decisione non favorisce Grillo né la Lega ma crea danno e disagio al Paese. E’ un conflitto che si poteva sanare, con un po’ di buona volontà, come si faceva nella DC: dispiace che a sinistra si faccia una nuova scissione del partito ma non torneranno né i democristiani né i comunisti».

Notizie correlate