Prezioso: Da Irpiniambiente un grave danno economico per Atripalda

Da Antonio Prezioso, assessore all’ambiente del Comune di Atripalda, riceviamo e pubblichiamo in merito a quanto riportato su questo quotidiano:

Atripalda, quando la differenziata diventa indifferenziata

“Se dovessimo appurare che Irpiniambiente mischia sistematicamente le diverse tipologie di rifiuti, si potrebbe configurare un grave danno economico per la nostra città e in tal caso il Sindaco dovrebbe esporre denuncia. Voglio evidenziare che portare allo stir la frazione indifferenziata costa alla collettività 193 euro a tonnellata, mentre le altre frazioni opportunamente separate rappresentano una risorsa. Mi auguro – scrive Prezioso – che quello ripreso dalla fotocamera di un cittadino residente ad alvanite sia solo un episodio. Atripalda negli ultimi 4 anni si è distinta per dati di raccolta differenziata eccezionali, raggiungendo punte del 70%, ma se dovesse affermarsi tra i cittadini l’idea che i loro sforzi fatti per differenziare, vengono vanificati da chi per legge è il gestore della raccolta dei rifiuti in quasi tutti i comuni della Provincia di Avellino, allora potrebbe verificarsi un crollo delle percentuali. Tutto ciò rappresenterebbe un aggravio di costi e anche un grave danno all’ambiente. Personalmente ho inviato una nota ad Irpiniambiente questa mattina e un’altra al comandante dei vigili urbani affinchè predisponga appositi controlli sulle operazioni di raccolta dei rifiuti. Un grazie va rivolto ai cittadini vere sentinelle sul territorio che invito a rivolgersi agli enti competenti in caso in cui dovessero accertare altri episodi del genere”.

 

Notizie correlate