Tragedia all’Unisa, litiga con la fidanzata e si lancia nel vuoto. Morto 20enne di Lacedonia

Tragedia all’università di Salerno a Fisciano. Uno studente, ventenne di origini marocchine – Casablanca – ma residente a Lacedonia in provincia di Avellino, è precipitato dal parcheggio multipiano dell’ateneo salernitano. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che N.A. – queste le sue iniziali – abbia avuto un violento litigio con la fidanzata – ricoverata all’ospedale di Nocera per un trauma facciale – per poi allontanarsi. Poco dopo il volo dal parcheggio riservato agli studenti. A quanto pare N.A. si sarebbe lanciato dal quinto piano dell’edificio, impattando prima contro il rivestimento esterno del piano inferiore, per poi precipitare al suolo. 

Immediato è scattato l’allarme. Sul posto l’ambulanza della Croce rossa del presidio universitario, l’ambulanza de Il Punto di Baronissi e de La Solidarietà di Fisciano. I soccorritori hanno provato a rianimare il giovane. Le manovre però si sono rivelate inutili. Per il 20enne non c’è stato nulla da fare.

Ai carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino ed agli inquirenti il compito di ricostruire l’accaduto. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della scientifica per i rilievi del caso. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore di turno della Procura di Nocera Inferiore. Il corpo senza vita del giovane è stato trasportato al vicino ospedale di Mercato San Severino. 

Notizie correlate