Taekwondo: due medaglie d’oro ai Campionati Italiani

 

L’Irpinia brilla ai Campionati Italiani di Taekwondo. Difficile trovare le giuste parole per descrivere le emozioni che i ragazzi biancoverdi dell’Accademia Irpina targata D’Alessandro, sono riusciti a farci provare in questo week end di sport ad alti livelli. Presso la splendida cornice dell’Adriatic Arena di Pesaro, in scena il campionato più prestigioso d’Italia, valevole per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano 2017! L’Accademia Irpina conferma il suo valore assoluto, stavolta conquistando ben due titoli italiani. Un risultato incredibile, un’affermazione del lavoro  svolto in questi anni dal Maestro D’Alessandro. Ma adesso parliamo dei ragazzi che hanno conquistato l’ambito titolo. Il primo a scendere sul campo di gara è stato Pietro Pilunni per la categoria -45 Kg. La giornata di gara per il figther irpino prevedeva ben 6 incontri! Non assolutamente facile da disputare, visto che in gara c’erano i migliori club italiani. Pietro risponde con una prestazione unica, non lascia spazio a nessuno, sul campo di gara ha dato spettacolo dimostrando di essere il migliore in Italia. Detta legge sul campo dal primo secondo di gara. Termina i primi tre incontri tutti per Ko tecnico. Un ruolino di marcia impressionante, atleti e tecnici osservano Pietro quasi con il timore di doverlo affrontare. Mai un dubbio , mai una perplessità, un campionato italiano a senso unico che alla fine vede Pietro Pilunni Campione Italiano 2017. A fine gara un’emozione grandissima, lacrime per Pietro che regala alla sua Accademia ed all’intera provincia Irpina dello sport, un titolo Italiano conquistato da grande atleta. Dopo Pietro passiamo all’altro atleta della prestigiosa scuola Irpina Erminio Pilunni. Erminio era già nome noto nel panorama nazionale, difatti il giovani atleta è stato ben 2 volte campione Italiano ed ha partecipato con la nazionale Italiana ai campionati mondiali in Azerbaijan. Erminio scende sul campo di gara in condizioni fisiche non al top, reduce da un problema muscolare al flessore sinistro. Difatti già durante la preparazione atletica, il Maestro D’Alessandro ha dovuto porre particolare attenzione sul come portare Erminio nelle condizioni migliori per il campionato, una preparazione quasi individuale affinchè l’atleta fosse ben preparato senza incorrere in ulteriori problemi. Missione completata al meglio, Erminio per la terza volta diventa Campione Italiano. La sua gara è stata strategicamente studiata nei minimi particolari. Nessun colpo di testa, tecnica semplice ed efficace, bisognava conquistare match dopo match per poter arrivare sulla vetta, dietro l’angolo c’era sempre la paura di dover lasciare il campo causa infortunio. Ma questo non è successo, merito dell’esperienza del Maestro Irpino, Ermino riesce a costruire un campionato intelligente da un punto di vista tecnico/tattico. Dopo ben 3 incontri accede finalmente in finale. Qui Erminio può dare qualcosa in più, ormai siamo all atto finale. E proprio in questo match il nostro atleta si permette il lusso di vincere il Campionato Italiano 2017 con un Ko ai danni del suo avversario. Week end da incorniciare per l’Accademia del Taekwondo, due titoli assoluti conquistati da due Irpini, entrambi appartenenti allo tesso club. Questi ragazzi hanno dato lustro non solo alla propria scuola, bensì ad un intera provincia, le loro gesta hanno scritto un’altra pagina di sport meravigliosa. Ormai per loro si attende soltanto la chiamata in azzurro e speriamo che possano partecipare ai prossimi campionati del mondo ed Europei. Va ricordato che in gara c’erano altri atleti della compagine Irpina, il quale se pur non riusciti a salire sul podio, hanno dato comunque prova di grande livello tecnico. Si parte con Christian Capone, fermato dal campione Europeo, presentatosi in una forma strepitosa, se pur grande cuore ed ottimo atteggiamento mentale, l’irpino non riesce nell’impresa, per lui ci saranno di sicuro momenti di riscatto, il suo palmares parla da solo, oltre 30 medaglie d’oro conquistate in diverse competizioni. Grande prestazione anche per Alessandro Pilunni, che inizia benissimo e poi all’ultimo secondo si lascia sfuggire la possibilità di accedere al podio. Parlando invece delle New entry non si può che restare ugualmente soddisfatti. Koreba Veronica dopo aver stravinto il suo primo match, esce di scena contro l’atleta azzurra, bronzo agli Europei cadetti. Stessa sorte per Erasmo Santelia, il quale affronta a testa alta il nazionale della scuola STN del Lazio. Erasmo da tutto se stesso, cerca in ogni modo di sopraffare l’avversario, ma l’esperienza sul campo ha fatto da padrona, grande prestazione per lui. Conclude De Fazio Morena che esce di scena contro l’atleta che ha conquistato il bronzo. Tutti gli Irpini quindi fermati solo dagli atleti più forti, nessuno ha lasciato il campo al primo arrivato. Una prestazione nel complesso di altissimo livello, ovviamente incorniciata dai due Ori dei campioni Pietro ed Erminio.

Notizie correlate