Avellino batte Galatina match per la salvezza

Avellino batte Galatina match per la salvezza
Nella 28esima giornata del campionato squadra e pubblico rispondono presente all’appello della società e danno vita ad un pomeriggio di festa – in campo e sugli spalti – suggellato dalla netta affermazione per 3-0 nello scontro salvezza con Galatina; 25-17, 25-21, 25-22 i parziali di una gara che no…

Avellino batte Galatina match per la salvezza

Nella 28esima giornata del campionato squadra e pubblico rispondono presente all’appello della società e danno vita ad un pomeriggio di festa – in campo e sugli spalti – suggellato dalla netta affermazione per 3-0 nello scontro salvezza con Galatina; 25-17, 25-21, 25-22 i parziali di una gara che non è mai stata in discussione. 1° set Nel derby fra verdeblu partono meglio gli irpini che con determinazione accumulano subito un discreto vantaggio ai riposi obbligatori (8-4 e 16-10); la miglior vena in battuta della formazione di casa e la scarsa reazione degli ospiti consentono la facile conquista dell’1 a 0. 2° set Alla ripresa del gioco Avellino non dà modo al Galatina di organizzare la replica e a suon di muri, sia a centro che sulle bande, si porta avanti 8-3 e 16-10; nel finale è Beltran – prossimo ai 36 anni – a spingere sull’acceleratore con un doppio ace che vale il 19-13, anche la conquista di questo set scivola via facile. 3° set Sotto di 2-0 mister Frisenna le prova tutte affidandosi al 42enne Chiriatti che prende il posto di Ballico, mentre a centro Scrimieri è preferito a Musardo. Un cambio che produce i suoi effetti e per la prima volta in tutta la gara i leccesi accendono la freccia del sorpasso sul 3-4. Avellino fatica inizialmente a trovare il bandolo della matassa (5-9). Poi Pasini dà la scossa con una bella difesa e sul 14-16 Gallotta riporta sotto Avellino con muro e contrattacco (16-16). Ha inizio la fase più intensa del match: il pubblico trascina calorosamente il sestetto irpino, i pugliesi dal canto loro non mollano e in difesa non cade nulla. Un sostanziale equilibrio spezzato da un indomabile Marolda, ancora una volta top scorer del match (13 punti). Il capitano mette giù palloni impossibili mentre Minenna e Cuomo alzano barricate a muro. Sul 24-22, dopo la prima palla match annullata dal Galatina, ci pensa il palleggiatore Coscione con un beffardo pallonetto sul secondo tocco a piazzare la palla nella metà campo avversaria mentre sugli spalti comincia la festa per un prezioso 3-0. A due giornate dalla fine del campionato Avellino vanta 4 lunghezze di vantaggio in classifica sulla zona retrocessione. Sabato prossimo il calendario riserva il difficile impegno sul parquet del Sora in piena lotta per la promozione, le ostilità termineranno il 10 maggio alla comunale con l’ultima sfida contro il Terlizzi. TABELLINO PALLAVOLO AVELLINO – SBV GALATINA 3-0 (25-17, 25-21, 25-22) PALLAVOLO AVELLINO Pasini (51%), Calero ne, Rumiano, Gallotta 7, Cuomo 11, Minenna 4, Losco ne, Beltran 12, Coscione 5, Zaccaria, Marolda 13, Capaldo ne. All: Capaldo- D’Argenio. SBV GALATINA Stomeo, Mancini 4, Ancora (l 62%), Chiriatti 4,,Giugno ne, Calò 1, Sergio 2, Magrì 8, Giorlando 11, Ballico 3, Scrimieri 2, Musardo 3. All: Frisenna. Spettatori: 450. Muri totali – Avellino: 10 / Galatina: 4. Battute – Avellino: 12 errori – 8 ace / Galatina: 11 errori – 4 ace .

Notizie correlate