Scherma: Avellino sulle pedane nazionali con i Rajputs

 
Gli schermidori irpini del maestro Ramesh, dopo aver archiviato la seconda prova del circuito nazionale under 14 “Gran Prix+Kinder Sport” di Spada maschile e femminile, lo scorso fine settimana e precisamente sabato 25 marzo, si sono confrontati con atleti di tutta Italia ,questa volta per la 2 prova nazionale under 14 Fioretto  alla Play Hall di Riccione. Tre gli atleti in gara che hanno portato un po ‘di Scherma Irpinia sul palcoscenico nazionale…e precisamente Emiliano Spina e Filippo Dinaso  per la categoria ragazzi, Carmen Spina per la categoria ragazze. Ottima prestazione per Emiliano  Spina che,in particolare in fioretto, si sta dimostrando la nostra punta di diamante,portando avanti i colori della squadra e facendo da esempio e punto di riferimento per i più piccoli.Emiliano,dopo un girone a dir poco eccellente, in cui batteva atleti di club molto più affermati e di grande tradizione schermistica, vincendo 5 assalti su 6 , in cui non ha lasciato spazio ai suoi avversari di fare nemmeno un punto, chiudendoli tutti 5 a 0, passava la 1 diretta , arrivando 19 nella classifica provvisoria dei gironi e dopo aver vinto la 2 diretta affrontava un atleta della Frascati Sherms che grazie ad un arbitraggio a dir poco scandaloso ha guadagnato ben 3 punti senza mettere a segno alcuna stoccata ma con cartellini gialli e rossi, totalmente ingiustificati dal giudice di gara ma che hanno penalizzato il fiorettista avellinese.  Emiliano Spina si è fermato,quindi alla 3 diretta ma ormai il sogno coincide con la convinzione che la prossima gara sarà podio nell’opinione di tutti i suoi compagni di squadra nonché del maestro Ramesh.Buona la prestazione di Filippo  Dinaso che è un altro pilastro storico su cui è nata e si poggia la squadra è anche se per lui il girone non è andato come sperava ha comunque accumulato punti per il ranking e raccolto un’altra preziosa esperienza di pedana che gli servira’ per le prossime competizioni. Lo stesso vale per Carmen Spina, alla sua prima nazionale di fioretto, ha reagito bene al confronto con atleti provenienti da tutta Italia e ha sperimentato le pedane di una gara nazionale,cosa che la farà crescere nella scherma.Bilancio positivo per i Rajputs ,che rappresentano degnamente la scherma di Avellino ormai anche a livello nazionale e che stanno crescendo grazie alla collaborazione tra il direttore tecnico del club Ramesh Rajputs  e le famiglie di questi ragazzi,che ci tengo a ringraziare.Intanto la squadra si prepara all’ imminente interregionale di Baronissi in occasione della quale il maestro Ramesh presenterà una nutrita schiera di atleti sia in Fioretto che in Spada. Non ci resta altro che dire Forza Rajputs.

Inviato

Notizie correlate