L’Air cede a Teramo. Playoff più lontani.

L’Air cede a Teramo. Playoff più lontani.
Avellino ferma la sua corsa e perde in casa con Teramo. Gli abruzzesi vincono 85-87 in un finale trhilling con una bomba di Hoover nei secondi finali. Ancora una volta si è vista un’Air dai due volti, con i primi due quarti dei biancoverdi veramente irritanti dal punto di vista mentale. I giocatori…

L’Air cede a Teramo. Playoff più lontani.

Avellino ferma la sua corsa e perde in casa con Teramo. Gli abruzzesi vincono 85-87 in un finale trhilling con una bomba di Hoover nei secondi finali. Ancora una volta si è vista un’Air dai due volti, con i primi due quarti dei biancoverdi veramente irritanti dal punto di vista mentale. I giocatori specialmente in attacco sono sembrati molli e sono andati all’intervallo lungo sotto di 16 lunghezze. Tutta altra musica nel secondo tempo quando la Scandone ha stretto le maglie difensive e trascinata da Porta, Best e Radulovic, migliore in campo, hanno prima rimontato lo svantaggio e poi hanno cercato di vincere la gara , ma Hoover con una bomba da distanza siderale chiude i conti e Teramo porta a casa i due punti. Sconfitta che brucia sia per come è venuta sia perché ora la strada per i play off è tutta in salita mercoledì i biancoverdi recupereranno la partita contro Siena e saranno costretti a vincere per continuare a sperare nella post-season. Prima della gara i presidenti delle due squadre Ercolino e Antonetti hanno ringraziato la gente accorsa al palazzetto che ha contribuito cosi a raccogliere fondi per la gente colpita dal terremoto. LA CRONACA. Come era già in preventivo Williams non prende parte alla gara per l’infortunio alla caviglia che tutta la settimana non gli ha permesso di allenarsi, al suo posto Slay che in ritorna dopo i problemi al polso. Al gran completo invece Teramo che ha recuperato tutti gli infortunati. Avellino che si presenta in campo con Tusek da pivot al rientro dall’infortunio con Slay al suo fianco mentre il pacchetto degli esterni è composto da Best Cinciarini e Warren. Teramo si presenta con il solito quintetto. Parte forte la squadra abruzzese sull’asse Poeta Brown ed al 6′ è + 8 per gli abruzzesi (2/10). L’Air non riesce a trovare le giuste spaziature in attacco sbaglia troppo da tre mentre la banca tercas trasforma tutto quello che gli viene concesso al 7′ più 13 per la squadra di Capobianco (7/20). Avellino rimane ferma in attacco e fa il gioco di Teramo che conclude il quarto avanti di 16 (12/28). Markovski nel secondo quarto schiera il quintetto basso con radulovic da pivot e prova la zona, ma Teramo non si fa sorprendere e Hoover la punisce sistematicamente da tre al 15′ (19/36). La scandone con il pressing cerca di limitare gli attacchi di Teramo e ci riesce, ma in fase offensiva è troppo molle e non riesce a concretizzare la rimonta ed all’intervallo lungo i biancoverdi sono sotto di 14 (33/47). Ancora una volta i biancoverdi nei primi due quarti non riescono a essere concreti 11 palle perse nei primi due quarti la dicono lunga sulla condotta di gara dei biancoverdi. Avellino come spesso accade nelle ultime partite parte subito forte e cerca di rimontare con best e Crosariol al 22′(40/50). Avellino con il pressing mette in difficoltà i biancorossi in attacco e Best coaudivato da Radulovic porta a-5 i biancoverdi (49/54) al 25′. I biancoverdi sono in piena trans agonistica e Porta e Warren trascinano la squadra a -3(56/59) al 28′. Radulovic da il primo vantaggio all’air ma hoover con una tripla fa rimettere la testa avanti a Teramo (60/62). Nonostante la rimonta a fine terzo quarto i biancoverdi sono ancora sotto (60/64) al 30′. L’ultimo quarto inizia con lo show di Trevis Best che al 32′ pareggia (66/66). Teramo non ci sta, Poeta e Moss fanno un parziale di 5/0 al 33′ (66/71). La partita vive di parziali e Warren e Diener ridanno il pareggio alla Scandone (71/71) al 35′. La partita si acccende ogni possesso diventata importante. A 1’34 dal termine Brown porta di nuovo in vantaggio Teramo. (81/83).La gara cambia padrone ad ogni possesso e Radulovic a 4” dalla fine da il vantaggio ai lupi. La partita orami sembra essere in cassaforte, ma Hoover mette una tripla impossibile che chiude la partita 85/87.

Notizie correlate