Tusek: Dare il massimo per raggiungere i playoff

Tusek: Dare il massimo per raggiungere i playoff
E’ stato tre settimane fermo per un problema alla coscia. Marko Tusek è stato il protagonista del girone d’ andata poi prima dell’infortunio un momento in cui l’ala slovena non sta passando un bel periodo “Prima del infortunio stavo passando un brutto momento sia dal punto di vista mentale sia da qu…

Tusek: Dare il massimo per raggiungere i playoff

E’ stato tre settimane fermo per un problema alla coscia. Marko Tusek è stato il protagonista del girone d’ andata poi prima dell’infortunio un momento in cui l’ala slovena non sta passando un bel periodo “Prima del infortunio stavo passando un brutto momento sia dal punto di vista mentale sia da quello fisico. Ora sto bene, ho recuperato bene dall’infortunio anche se non devo forzare perché devo recuperare l’elasticità del muscolo, comunque se Zare mi schiererà darò il 100% perché abbiamo bisogno di vincere”. Contro Teramo in questa stagione ci sono due precedenti all’andata in campionato l’air surclassò letteralmente gli abruzzesi, mentre nello scontro dei quarti delle Final Eight la Scandone dovette cedere alla squadra di Capobianco. “Purtroppo devo dire che abbiamo perso la partita più importante delle dei due precedenti scontri. In quella partita tutti noi stavamo attraversando un periodo no, che non ci permise di esprimerci al meglio, una cosa è certa non vedrete più quella squadra ora abbiamo una mentalità diversa vogliamo vincere sempre ed uscire tra gli applausi del pubblico”. Eric Williams darà forfait e quasi sicuramente Tusek dovrà sostituire il colored americano visto che la Banca Tercas non ha lunghi di ruolo. “Peccato Eric stava giocando alla grande, se il coach non vorrà rischiarlo allora io sarò pronto a sacrificarmi e a dare il massimo. Teramo ha lunghi atipici e noi dobbiamo sfruttare la nostra profondità per portare a casa la vittoria”. L’unico obiettivo rimasto sono i playoff e Marko come tutti i suoi compagni vogliono dare un senso alla loro altalenante stagione. “In questo momento la lotta ai playoff è accesa. Noi inseguiamo Biella , ma ci sono anche Cantù, Pesaro e Ferrara che lottano con noi. Penso che noi dobbiamo vincere il più possibile e non guardare le altre. Ora ci aspetta un tour de force e dovremmo impegnarci al massimo anche se siamo abituati a giocare tre partite in una settimana visto che abbiamo disputato l’Eurolega”.

Notizie correlate