Il Benevento esonera Baroni e prende De Zerbi che ha un record particolare. Via anche Di Somma

Nove sconfitte di fila, record negativo assoluto per la serie A. Il Benevento ha deciso di cambiare qualcosa, anzi tutto: allenatore e direttore sportivo. Marco Baroni e Salvatore Di Somma sono stati licenziati a pochi mesi di distanza dalla trionfale promozione nella massima divisione.

Erano stati proprio loro gli artefici dello storico successo, attraverso l’allestimento e la conduzione tecnica della squadra salita poi in serie A.

Serviva una svolta ed è stata attuata. Al posto di Marco Baroni è stato ingaggiato Roberto De Zerbi, 38 anni, che lo scorso anno a Palermo registrò un particolare record.

Da calciatore ha militato in due diverse stagioni con l’Avellino (21 presenze complessivamente). Da allenatore ha iniziato in serie D guidando il Darfo Boario registrando la retrocessione in Eccellenza. Poi l’esperienza con il Foggia con cui De Zerbi ha vinto il campionato di Lega Pro ma, dopo avere firmato il proungamento del contratto, si registrò la rottura con il club foggiano. ci fu la risoluzione del contratto per divergenze di vedute con la società.

Dal Foggia il tecnico bresciano passò al Palermo, alle dipendenze di Zamparini per guidare la squadra rosanero in serie A. Subentrato a Ballardini, debutta perdendo in casa 0-3 con il Napoli, poi vince sul campo dell’Atalanta per 1-0.

Il tecnico De Zerbi inizia poi a collezionare sconfitte, una dietro l’altra, ben 7 che rappresentano il record negativo nella storia del Palermo in serie A.

E così, il 30 novembre 2016, dopo la sconfitta interna in Coppa Italia contro lo Spezia, che faceva seguito alla striscia di 7 sconfitte di fila, c’è l’esonero di De Zerbi. Il quale adesso ricomincia in serie A con il Benevento che ha già perduto nove gare. Non potrà sicuramente fare peggio rispetto a Palermo.

Esonerato anche Salvatore Di Somma, che sabato scorso era sugli spalti dell’Adriatico ad assistere a Pescara-Avellino. Sarà Pasquale “Ciccio” Foggia a svolgere il ruolo di direttore sportivo avendo conseguito l’abilitazione un anno fa a Coverciano. Foggia ha fatto un’esperienza di sei mesi con la Racing Roma, conclusa con l’ultimo posto in campionato e quindi la retrocessione in Serie D. Dopo quell’esperienza negativa è diventato responsabile del settore giovanile del Benevento ed ora promosso direttore sportivo.

 

 

 

 

Notizie correlate