Pescara-Avellino, biancoverdi vittoriosi all’Adriatico solo tre volte

Avellino e Pescara hanno una lunga striscia di precedenti, sono in totale 28 i match disputati all’“Adriatico”. Il bilancio è nettamente a favore della formazione biancazzurra con 17 vittorie, 8 i pareggi e solo 3 i successi ottenuti dagli irpini. 24 i gol realizzati dalla compagine biancoverde, il doppio quelli dei padroni di casa.

Le due squadre si sono incontrate la prima volta in serie D: torneo 52-53, con gli abruzzesi che si imposero per 3 a 2. Biancazzurri ed irpini si sono ritrovati successivamente in serie C. Nel campionato 59-60 il risultato fu di 2 a 0 per il Delfino. Vittorie anche nel torneo 60-61 (4-1), 62-63 (3-2) e 64-65 (5-2).

Nei tre tornei successivi il Pescara vinse tutte le gare per 1 a 0. Nel campionato 68-69, il primo pareggio per l’Avellino: 1-1 (rete di Cesero per gli irpini). Durante il torneo 69-70, vittoria biancazzurra con Palanca, un anno dopo sempre nella vecchia terza serie arriva la prima vittoria biancoverde. 1 a 0 con rete di Giugno. Nel campionato 71-72, il Pescara torna a conquistare il successo 2 a 0. Nel torneo 74-75, il primo incontro in B: 1 a 1, rete di Ceccarini per l’Avellino. La stagione successiva i biancozzurri si assicurarono i due punti: 1-0, marcatore Nobili. 3 a 1 nel torneo 76-77. Primo scontro in A: 1-1 gol di Cordova, nel campionato 79-80. Le due formazioni si sono ritrovate nell’ultimo anno di massima serie degli irpini: 2-0 per il Pescara.

Ko anche durante il campionato di B 89-90: 2-1, parereggio l’anno seguente: 1-1. Pesante ko nel 91-92: 5-1 rete di Bertucelli per l’Avellino. 1 a 1 nel 95-96 con gol di Luiso. 2 a 2 nel torneo di C 2001-2002: Ignoffo ed Elia per i biancoverdi.

Nel 2002-2003 arriva la seconda vittoria dei lupi all’Adriatico, grazie a Biancolino e Molino con gli irpini che conquistano la B. Successo fondamentale, considerando che il Pescara fu la principale rivale dell’Avellino.

L’anno successivo in cadetteria con Zeman in panchina per l’Avellino, fu Calaiò il giustiziere degli irpini. 2005-2006, 0-2 con Boudianski e Danilevicius. Dal ritorno in cadetteria dopo il fallimento ci sono stati due pareggi: 2013-2014 1 a 1, rete di Massimo per l’Avellino. 0 a 0 nel torneo 2014-2015.

Ma anche una sconfitta: 3 a 2 sotto la gestione Tesser. Per gli irpini andarono in gol Zito e Mokulu.

Nella foto: L’ex attaccante irpino Danilevicius

Notizie correlate