Terremoto in Abruzzo, si mobilitano i calciatori

Terremoto in Abruzzo, si mobilitano i calciatori
Domenica notte sono stati svegliati dai loro genitori terrorizzati per la spaventosa scossa di terremoto. Domenico Di Cecco e Mario Pacilli, il primo della provincia di Chieti, il secondo di l’Aquila, si sono tranquillizzati solo dopo aver capito che, nonostante la grande paura, tutti i loro parenti…

Terremoto in Abruzzo, si mobilitano i calciatori

Domenica notte sono stati svegliati dai loro genitori terrorizzati per la spaventosa scossa di terremoto. Domenico Di Cecco e Mario Pacilli, il primo della provincia di Chieti, il secondo di l’Aquila, si sono tranquillizzati solo dopo aver capito che, nonostante la grande paura, tutti i loro parenti erano vivi. Per questo hanno comunque deciso di non rimanere indifferenti di fronte ad una simile tragedia. Da qui l’idea di organizzare una raccolta fondi a favore delle popolazioni dell’Abruzzo colpite dal violento sisma nella notte tra domenica e lunedì. La raccolta, aperta a tutti, sarà presentata ufficialmente al pubblico dagli stessi calciatori biancoverdi nel corso della consueta conferenza stampa settimanale in programma domani pomeriggio presso lo stadio Partenio di Avellino al termine della seduta di allenamento.

Notizie correlate