Cinque arbitri e sette assistenti promossi in serie B, nessuno è del Sud

S’è tenuta questo pomeriggio, presso la Sala del Consiglio Federale della Figc a Roma, la consueta conferenza stampa di fine stagione del presidente dall’AIA Marcello Nicchi per la presentazione delle risultanze dell’annata sportiva appena conclusasi.
Sono cinque gli arbitri promossi dalla C alla B, nessuno appartenente a sezioni meridionali, tanto meno tra i sette assistenti saliti di categoria.
Gli arbitri promossi in B sono Federico Dionisi (29 anni) de L’Aquila, Lorenzo Maggioni (34) di Lecco, Luca Massimi (29) di Termoli, Alessandro Prontera (32) di Bologna, Manuel Volpi (30) di Arezzo.
Gli assistenti promossi in B: Salvatore Affatato di Vercelli, Filippo Bercigli di Valdarno, Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni, Giuseppe Macaddino di Pesaro, Daniele Marchi di Bologna, Gamal Mokhtar di Lecco, Marcello Rossi di Novara.

Dismessi dalla serie B gli arbitri Balice, Martinelli e Saia per valutazioni tecniche e Pinzani per limite di permanenza nel ruolo.

Promossi in Lega Pro gli arbitri provenienti dalla serie D: Angelucci, Arace, Carrione, Collu, De Tommaso, Di Graci, Fiero, Giordano, Kumara, Maggio, Marotta, Monaldi, Panettella, Pascarella, Perenzoni, Petrella, Pirrotta, Repace, Saia, Tremolada, confermati in deroga Robilotta e Amabile, dismessi De Remigis, De Tullio, Provesi, Raciti, Tursi per motivate valutazioni tecniche, e Andreini, Capone, D’Apice, Fiorini, Mantelli, Mei, Perotti, Proietti, Schirru, Valiante, Viotti e Zanonato per limite di permanenza nel ruolo.