Foscarini a Padova: “Ho allenato ad Avellino, in una piazza di serie A”. Capito, Graziani?

Claudio Foscarini  presentato quale nuovo allenatore del Padova.

Durante la conferenza stampa ha parlato pure delle sue più recenti esperienze.

“Ad Avellino e a Vercelli sono subentrato in corsa. A Vercelli sono subentrato quasi subito, ad Avellino sono entrato nelle ultime dieci partite”.

Con orgoglio, poi, l’allenatore che lo scorso anno era alla guida della formazione biancoverde, fa: “Avellino è una piazza da Serie A, c’erano situazioni più stimolanti rispetto a qualsiasi altra esperienza vissuta nella mia carriera”.

Parole sincere, nessun atto di ruffianeria.

Foscarini stava parlando con i giornalisti di Padova, non c’era bisogno di ingraziarsi qualcuno.

Una considerazione che rende merito a una tifoseria che ha lasciato impresso il suo comportamento in un allenatore solo apparentemente freddo e distaccato.

Una affermazione su cui dovrebbe riflettere l’attuale allenatore del Calcio Avellino.

A Graziani è stata concessa l’opportunità di lavorare in una piazza di serie A.

Deve onorare il compito affidatogli, esprimersi con la mentalità di un tecnico di categoria superiore, anche se è alla guida di squadra che è in serie D.

I tifosi si attendono soddisfazioni concrete e non parole inutili.

Notizie correlate