Aias, ultimatum ai commissari: entro venerdì risposte certe sugli stipendi

Risposte certe su spettanze arretrate e procedure di accreditamento entro venerdì altrimenti saranno messe in campo nuove iniziative di protesta e mobilitazione. E’ il nuovo capitolo della vertenza Aias. Una tregua di pochi giorni, dunque, con la speranza che i due commissari Arci e Del Genio “battano” un colpo: oramai da quasi otto mesi i crica 100 lavoratori non prendono lo stipendio continuando comunque a garantire il servizio ai pazienti. La decisione è emersa al termine del giro di assemblee nei centri di riabilitazione di Avellino, Nusco e Calitri. Arci e Del Genio, dal canto loro, puntano a sbloccare la vertenza con l’attivazione di nuove linee di credito bancario e recuperando soldi “pressando” i debitori, a partire dai circa 800mila euro chiesti attraverso un sollecito di pagamento alla onluns Noi con loro: 15 giorni, il termine ultimo per saldare.