A rischio uno scorcio del Parco dei Caracciolo

A rischio uno scorcio del Parco dei Caracciolo
Un orto botanico con una magnolia di 4 secoli, l’antico tracciato di muro in tufo di epoca spagnola. Rischia di essere cancellato l’ultimo scorcio esistente dell’antico Parco dei Principi Caracciolo. La zona è quella a ridosso di via Cupa dei muti. Di quello che 400 anni fa era il polmone verde dei …

A rischio uno scorcio del Parco dei Caracciolo

Un orto botanico con una magnolia di 4 secoli, l’antico tracciato di muro in tufo di epoca spagnola. Rischia di essere cancellato l’ultimo scorcio esistente dell’antico Parco dei Principi Caracciolo. La zona è quella a ridosso di via Cupa dei muti. Di quello che 400 anni fa era il polmone verde dei tenutari della città rimane ben poco. A lanciare l’appello sono storici e ambientalisti. Delle protesta si sono fatti portavoce Wwf e Archeoclub. Le associazioni lanciano un sos alla Sovrintendenza. “Sia apposto per l’aria un vincolo paesaggistico” – dicono. “E’ un’area tutta da studiare: riteniamo che ci possano essere anche resti di un selciato romano – spiega Gerardo Troncone dell’Archeoclub – ma prima di tutto bisogna fermare tutti i lavori in corso”.

Notizie correlate