All’Abruzzo gratis i software per ricostruzione

All’Abruzzo gratis i software per ricostruzione
Gratis i programmi per progettare e ricostruire con criteri anti sismici gli edifici danneggiati dal terremoto in Abruzzo. L’iniziativa vede in campo l’ACCA software S.p.A., società leader in Italia nella produzione e commercializzazione di software tecnico per l’edilizia. L’azienda irpina, che ha l…

All’Abruzzo gratis i software per ricostruzione

Gratis i programmi per progettare e ricostruire con criteri anti sismici gli edifici danneggiati dal terremoto in Abruzzo. L’iniziativa vede in campo l’ACCA software S.p.A., società leader in Italia nella produzione e commercializzazione di software tecnico per l’edilizia. L’azienda irpina, che ha la sua sede storica a Montella, terra martoriata dal terremoto del 1980, ha ritenuto che, accanto alla solidarietà di prima emergenza, altrettanto importante e determinante è creare e reperire gli strumenti da utilizzare per la ricostruzione di un futuro nelle aree terremotate. “Il terremoto che ha colpito l’Abruzzo , ha lasciato in tutti noi di ACCA – dice l’amministratore Guido Cianciulli – un segno indelebile e ci ha ricordato quello che questo evento calamitoso rappresenta e non solo per la perdita di vite umane. Abbiamo ritenuto di esprimere la nostra solidarietà e vicinanza ai comuni abruzzesi attraverso la nostra incondizionata disponibilità a fornire non solo i nostri apprezzati software ma anche il know How in tema di edilizia acquisito in venti anni di attività”. La ricostruzione di un territorio come quello abruzzese montuoso e geologicamente fragile richiede particolare attenzione anche e soprattutto per il recupero di un tessuto storico di grande qualità artistica e monumentale costruito nel corso di secoli di storia e cultura italiana che vanno dal medioevo all’ottocento. Il restauro e completo recupero di questo inestimabile patrimonio storico-culturale richiede soluzioni d’avanguardia che tutelino la protezione e la durabilità del bene. Le città sono, però, anche dei complessi urbani fatti di edilizia civile e pubblica minore, di strutture e infrastrutture di servizio. In questo senso i software ACCA che vengono forniti ai comuni abruzzesi interessati dal recente sisma in modo assolutamente gratuito sono utilissimi non solo al nuovo adeguamento antisismico perché già in linea con le nuove norme tecniche per le costruzioni, ma anche alle nuove regole in materia di efficienza energetica degli edifici e sicurezza e perciò in grado di assolvere pienamente ai nuovi criteri progettuali e realizzativi. ACCA, insieme ai software, mette a disposizione un know-how di eccellenza maturato dal rapporto con migliaia di studi tecnici e che a ragione viene per molti aspetti considerato il punto di riferimento nazionale del settore. “Il riassetto integrato dei centri urbani abruzzesi deve essere non solo una necessità ma una opportunità perché si realizzi e si affermi attraverso l’utilizzo di strumenti e conoscenze opportune la ricostruzione e la difesa del territorio e del tessuto sociale nel suo aspetto migliore.” (Guido Cianciulli). Un primo incontro con i tecnici impegnati in Abruzzo in realtà è già avvenuto. Infatti, lo scorso 27 aprile, su invito del direttore del settore tecnico della Provincia di L’Aquila, una delegazione di ACCA software si è recata presso la Scuola della Guardia di Finanza di Coppito per consegnare alcuni software. L’impegno della nota software house è stato poi esteso a tutti i comuni interessati dal sisma e solo adesso la società ha voluto rendere nota la sua iniziativa. La ACCA vuole attraverso i suoi software e la consulenza dei suoi tecnici dare il proprio apporto alla ricostruzione affinché si possa realizzare in Abruzzo una edilizia d’avanguardia, sicura ed innovativa, in grado di produrre il recupero e una migliore vivibilità del territorio.

Notizie correlate