Avellino, regge il nuovo piano traffico

Dopo la chiusura di Piazza Castello e di Piazza Duomo, il comune di Avellino sta apportando correttivi migliorativi per rendere più fluida la circolazione veicolare. In mattinata i tecnici dell’ufficio traffico, su indicazione del dirigente del settore mobilità, hanno effettuato un accurato sopralluogo presso le strade dove da ieri sono entrati in funzione i nuovi sensi di marcia.
Nei prossimi giorni lungo tutta Via Circumvallazione, che è percorribile a doppio senso, verranno posizionati i delineatori di corsia (deflog), sarà inoltre riprogrammato l’impianto semaforico e i nuovi tempi di attesa saranno stabiliti dopo una attenta osservazione dei nuovi flussi veicolari.
“Piccole difficoltà iniziali erano prevedibili – spiega il sindaco Giuseppe Galasso -. Ci vuole qualche altro giorno per abituarsi all’idea di fare anche percorsi alternativi. Tutto sommato la circolazione appare piuttosto scorrevole nonostante l’emergenza causata anche dalla protesta degli autotrasportatori che ha avuto ricadute sulla nostra città per le code che si sono formate, fino alla tarda serata di ieri, presso i distributori di carburante. Sempre a causa di questa protesta pure il comune ha avuto ritardi nelle consegne, mi riferisco ai deflog che già da questa mattina dovevano essere installati lungo Via Circumvallazione. Vanno comunque sollecitati gli automobilisti a percorrere le tante strade alternative di collegamento con la città di Avellino. Mi riferisco alla Bonatti, ai nuovi svincoli di uscita da San Tommaso verso la 7 bis, a Via Tufarole”.
Intanto in questi giorni pattuglie della polizia municipale stanno presidiando i punti nevralgici nelle ore di maggiore traffico veicolare.
Per limitare eventuali disagi anche ai fruitori del Teatro Carlo Gesualdo per la visione degli spettacoli serali, il Presidente Luca Cipriano ha richiesto la presenza di una pattuglia di vigili almeno per i prossimi spettacoli in programma nel cartellone.
Inoltre si ricorda che le due aree di parcheggio destinate al Teatro sono quelle di Via Fricchione e di campetto Santa Rita.
“Stiamo cercando di venire incontro alle esigenze della città – ha detto l’Assessore alla Mobilità Livio Petitto -. La chiusura delle due Piazze era doverosa per consentire lo svolgimento dei lavori di riqualificazione e riconsegnare agli avellinesi due zone storiche che concorrono a rendere più fruibile il cuore antico di Avellino. Nel giorno di qualche giorno, ne sono sicuro, i disagi iniziali saranno superati e gli automobolisti impareranno a percorrere anche altre strade. Un grosso aiuto, per quello che concerne le informazioni dell’ultima ora riguardo la circolazione veicolare, sta venendo anche dai tabelloni elettronici che abbiamo installato in diversi punti di Avellino e che vengono aggiornati in tempo reale fornendo così le informazioni necessarie”.

Notizie correlate