Buco da tre milioni nelle casse del Cosmari

Buco da tre milioni nelle casse del Cosmari
I comuni non pagano per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e il Cosmari va in crisi di liquidità. Le casse sono quasi vote: da colmare c’è un buco da tre milioni di euro. “Di questo passo – ha spiegato il presidente del consorzio Antonio Caputo – non ha avremo più i soldi per pagare l…

Buco da tre milioni nelle casse del Cosmari

I comuni non pagano per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e il Cosmari va in crisi di liquidità. Le casse sono quasi vote: da colmare c’è un buco da tre milioni di euro. “Di questo passo – ha spiegato il presidente del consorzio Antonio Caputo – non ha avremo più i soldi per pagare l’Asa e le aziende che si occupano dello smaltimento dei rifiuti”. Nella lista nera ci sono 20 enti locali: dopo le reiterate richieste e la minaccia di decreti ingiuntivi, ora dal Cosmari si è deciso di passare alle vie di fatto: è pronta la nomina dei commissari ad acta per avere i soldi. Ai sindaci è stato dato un ultimatum: 15 giorni di tempo. “Basterebbe un atto di buona volontà – conclude il presidente Caputo – anche un piano di rientro del debito sarebbe sufficiente”.

Notizie correlate