Campionato pizzaioli, l’irpino Fiorillo arriva secondo

Campionato pizzaioli, l’irpino Fiorillo arriva secondo

Un ex serramentista sale su uno dei podi più prestigiosi della pizza italiana. Dopo aver montato infissi per oltre 10 anni ha deciso di dedicarsi a fare il pizzaiolo. Una scelta felice, visto che in poco più di quattro anni ha ottenuto importanti riconoscimenti salendo sul prestigioso podio del “IX Campionato Internazionale del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo”. Per decidere chi veramente meritava questo titolo, e diventarne ambasciatore nel mondo, 150 maestri della pizza, provenienti da vari Paesi, si sono sfidati presso il Vulcano Buono, a Nola. Il titolo della nona edizione è andato al giapponese Akinari Pasquale Makishima . Angelo Fiorillo originario di Rocca San Felice ha ottenuto il secondo posto nella categoria “Pizza al Metro” con una fantasia a base di tartufo, secondo soltanto a Giorgio Riggio vincitore della categoria. La pizza “tartufo e speck” si è fatta valere nella patria della pizza, in occasione di questo importante trofeo che ogni anno richiama in Campania i migliori pizzaioli d’Europa. Un eccellente impasto che ha tanto spopolato in provincia di Avellino grazie all’accostamento tra sapori altoatesini con lo speck e tipici sapori d’Irpinia con il tartufo di Bagnoli. Un piazza con un abbinamento vincente, che Angelo ha saputo proporre con successo da Zio Gerry a Rocca San Felice, e che tanto successo ha ottenuto tra gli esperti pizzaioli napoletani, soprattutto per un impasto leggero e ben lievitato. Al termine della manifestazione, Angelo ha ricevuto un prestigioso trofeo dall’APN l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e tanti complimenti da un’attenta giuria, presieduta dal giornalista Giuseppe De Girolamo e formata da esperti nel settore della enogastronomia nazionale . Un giusto riconoscimento all’arte di una pizza made in Irpinia, che nulla ha da invidiare alla antica e rinomata tradizione napoletana.

Notizie correlate