Casapound si confronta con i partiti

Casapound si confronta con i partiti
Si e’ svolta martedì 26 maggio 2009 direttamente al Parco Palatucci la conferenza indetta da CasaPound Avellino e dal Blocco Studentesco Irpino denominata “Spazi sociali e periferie”. Hanno partecipato al delicato evento sociale ed ambientale vari esponenti dei partiti: Gerardo Melillo (PD) , Massi…

Casapound si confronta con i partiti

Si e’ svolta martedì 26 maggio 2009 direttamente al Parco Palatucci la conferenza indetta da CasaPound Avellino e dal Blocco Studentesco Irpino denominata “Spazi sociali e periferie”. Hanno partecipato al delicato evento sociale ed ambientale vari esponenti dei partiti: Gerardo Melillo (PD) , Massimo Passaro (PDL) , Sabino Morano (AdC) e Mauro d’Acierno (la Destra) ad impreziosire l’evento il responsabile del progetto sociale “Difendiamo la verde Irpinia” Giuliano Bello, Marco Galluccio per il Blocco Studentesco Irpino e il gradito intervento di Umberto Ranauro per il centro sinistra alternativo. Siamo soddisfatti della partecipazione a 360° perché Cpi sostiene la linea della politica vicino alla gente contro le inutili divisioni partitiche, che di fatto, rallentano lo sviluppo della città. Ha aperto i lavori Marco Galluccio illustrando le azioni che svolge quotidianamente CasaPound Italia nelle periferie e nei quartieri popolari, illustrando i vari progetti partendo dal Mutuo Sociale fino ad arrivare alla prima Giornata Ecologica cittadina. Giuliano Bello ha raccontato come nasce e quali sono gli scopi dell’azione sociale “Difendiamo la verde Irpinia”, mostrando a tutti gli interessati le foto e le documentazioni delle varie discariche abusive che sono state rimosse grazie al nostro intervento e alla ferma presa di posizione di Casa Pound. A seguire ordinatamente tutti gli ospiti hanno discusso della mancanza di un’attenta politica per le periferie che vengono dimenticate e lasciate al degrado più totale , elogiato il lavoro svolta da Gerardo Melillo nella sua circoscrizione , e hanno notato che senza il senso civico dei cittadini , una buona dose di amore per la città le amministrazioni possono fare ben poco . Il direttivo di CasaPound e del Blocco Studentesco ringrazia tutti i partecipanti dei vari schieramenti politici, i cittadini del quartiere e la stampa. “Abbiamo chiamato a raccolta i rappresentanti dei vari partiti da destra a sinistra, per confrontarci e capire cosa fare, proponendo un documento congiunto, per evitare sciacallaggi politici, soprattutto in questo frangente elettorale. Le potenzialità ci sono tutte, a quanto pare, basta saperle sfruttare per dare un senso a quest’area, che rappresenta un fallimento della politica avellinese. Noi la nostra parte la stiamo facendo ora sono le istituzioni a doverci venire incontro, nonostante la corsa alle poltrone.”.

Notizie correlate