Caso bilanci, i comuni “respingono” diffida

Caso bilanci, i comuni “respingono” diffida
Due i comuni effettivamente in ritardo: Prata che lo approverà il nove giugno e Atripalda che lo ha fatto ieri sera. Altri comuni lo hanno fatto solo in extremis come S. Martino Valle Caudina e Volturara Irpina, ma non manca neanche chi lo ha fatto con grande anticipio sulla dta fissata per legge (3…

Caso bilanci, i comuni “respingono” diffida

Due i comuni effettivamente in ritardo: Prata che lo approverà il nove giugno e Atripalda che lo ha fatto ieri sera. Altri comuni lo hanno fatto solo in extremis come S. Martino Valle Caudina e Volturara Irpina, ma non manca neanche chi lo ha fatto con grande anticipio sulla dta fissata per legge (31 maggio): è il caso di Marzao di Nola (30 marzo) e Santo Stefano del Sole (14 aprile). Scoppia il caso dei bilanci dei comuni dopo le diffide le sei diffide fatte partire dal prefetto Blasco. Nella lista nera anche la comunità Montana Terminio Cervialto. Ma il presidente Carmine Ragano che è anche sindaco di S. Stefano del Sole ha accusatp il rappresentant di governo: “Non c’è il riparto dei fondi – ha detto – cosa scriviamo in bilancio. E’ stato lo stesso Prefettio Blasco a comunicarcelo prima di decidere di diffidarci. Tutte le altra comunità montane sono nelle stesse condizioni. Il prefetto – ha concluso Ragano – sappia che non siamo più nell’epoca Borbonica”.

Notizie correlate