Chiusolo: Asa in difficoltà per colpa di Cosmari e IrpiniAmbiente

Chiusolo: Asa in difficoltà per colpa di Cosmari e IrpiniAmbiente

“Nego decisamente di essere mai stata incaricata dalla società Pescatore, di intavolare con Lei trattative al riguardo della cessione delle azioni di Pescatore nella società Asa spa”. Così Sheila Chiusolo, ammnistratore delegato dell’Asa replica alle dichiarazioni fatte ieri, attraverso una lettera, dal presidente del soggetto liquidatore, Walter Palermo. “Vero invece è che il Cda dell’asa, su proposta del suo presidente, peraltro nominato dal Consorzio, mi diede ampio mandato di trovare una mediazione tra i soci: ciò, naturalmente, al fine di salvaguardare il valore dell’azienda sociale. Spiace però notare che la via da Lei imboccata, di perseguire un programma di sistematica denigrazione della mia persona e di distorsione di ogni attività che, invece, ho posto in essere pur sempre nel rispetto della legge e dello statuto, fa passare in secondo piano la grave situazione finanziaria in cui il Consorzio e la società IrpiniAmbiente hanno fatto partecipare la società Asa, visto che si sono rese e continuano a rendersi inadempienti nel pagamento di diversi milioni di euro, con ciò ponendo la società Asa in doncidione di non poter più far fronte nemmeno al pagamento degli stipendi ai lavoratori, con inevitabile nocumento per l’interesse pubblico, per i diritti, per i diritti della società e, non ultimo, per le ragioni patrimoniali dei soci, ivi compreso quello pubblico”.

Notizie correlate