Confartigianato, nasce in Irpinia il Centro servizi imprese

Confartigianato, nasce in Irpinia il Centro servizi imprese

Da oggi ci sarà un nuovo strumento a supporto dello sviluppo locale. Nasce in Irpinia il Centro servizi per le imprese. La struttura, che sorge nell’area Pip di Ponteromito (Nusco), è frutto di un’iniziativa promossa da Confartigianato Avellino insieme alla collaborazione di numerosi partner territoriali che hanno investito nel progetto: Studio Summit, A.C. Sichinolfi personal banker MPS, Azzurra Print, Meglab, Citymont, Computer Maint, Progetti Creativi, Irpinia Turismo, Pro.Co.S., Mar. Ognuno di essi metterà a disposizione le proprie competenze e capacità a beneficio del tessuto produttivo domestico. Il risultato è una struttura, di oltre 250 metriquadri, in grado di offrire un ampio ventaglio di servizi integrati, istituzionali e di prodotto, che vanno dalla formazione, alla finanza agevolata, alla sicurezza, per passare attraverso le attività promozionali fino all’internazionalizzazione. Ma anche servizi bancari, finanziari, turistici, consulenza industriale, agro-alimentare, assistenza informatica multilivello, web e graphic design, stampa digitale ed allestimenti per stand fieristici. Per come pensato e concepito, l’organismo avrà, pertanto, l’obiettivo di creare una filiera corta tra sevizi al territorio e le imprese, interessando anche le realtà comunali. “La capacità d’investire in una zona rurale dell’Alta Irpinia – dichiara Ettore Mocella, presidente Confartigianato Avellino – è un segnale importante per il contesto territoriale e rappresenta un elemento decisivo per la crescita economica territoriale”. “Oltre ad una valenza prettamente aziendale per i servizi integrati che offre – continua – il Centro ha anche una valenza sociale. Intendo come rete costituita da soggetti diversi che si sono uniti investendo con propri capitali per realizzare un’importante infrastruttura immateriale in una zona, se vogliamo, periferica della nostra provincia”. Ma la struttura sarà anche un incubatore d’impresa, seguendo in tutti i suoi passi lo start-up aziendale. “Un plauso – conclude il presidente Mocella – va a Michele Nigro, componente di Giunta di Confartigianato Avellino, che ha seguito l’iter dal punto di vista esecutivo del progetto”.

Notizie correlate