Esami, le medie partono il 15: maturità al via una settimana dopo

Esami, le medie partono il 15: maturità al via una settimana dopo

Hanno inizio le prove di fine corso di studi per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Conto alla rovescia per le migliaia di studenti delle scuole irpine pronti ad affrontare gli esami di Stato. Gli alunni di terza media affronteranno le prove appena conclusi gli scrutini finali, a partire da martedì 15 giugno. Riconfermata per il terzo anno consecutivo la prova scritta nazionale uguale per tutti, di italiano e matematica, fissata in tutta Italia per giovedì 17 giugno alle 8.30 e curata dall’Invalsi, l’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione. Questo test concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame di licenza media, espresso in decimi.
Il via agli esami di maturità, invece è fissato per il 22 giugno. La novità degli esami di maturità edizione 2010 consiste nell’avere il sei nelle singole materie o gruppi di materie per essere ammessi e non più la media del sei.
«In pratica gli alunni delle scuole superiori – spiega il provveditore Rosa Grano – dovranno avere conseguito nello scrutinio finale una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline, valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente, e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi». Inoltre l’ammissione di tutti i candidati esterni (i cosiddetti privatisti) è subordinata al superamento di un esame preliminare, che da quest’anno dovranno pertanto affrontare anche i candidati esterni in possesso di promozione o di idoneità alla classe quinta.
L’esame di stato inizierà martedì 22 giugno con la prova scritta di italiano. Le commissioni saranno composte da 6 professori, tra interni e esterni, e da un presidente di commissione esterno. Si partirà il prossimo martedì 22 giugno con la tanto temuta prova scritta di italiano, mercoledì 23 ci sarà la seconda prova, quella specifica di indirizzo.
Il 25 giugno via alla terza prova con il neo arrivato test multiplo. Saranno circa 4mila gli studenti irpini alle prese con tanto temuta prova d’esame. La quarta prova scritta, che si effettua nei licei con sezioni ad opzione internazionale, nei licei classici europei e in alcuni indirizzi linguistici, si svolgerà, su tutto il territorio nazionale, lunedì 28 giugno.
«Mi auguro che tutti gli studenti affrontino questa prova con tanta serenità – dichiara il direttore dell’ufficio scolastico provinciale Rosa Grano -. La maturità è un momento fondamentale della vita di qualsiasi individuo, e nessuno studente deve avere paura di sostenere una prova d’esame su quello che si è studiato».
Greco al liceo classico; matematica al liceo scientifico; lingua straniera al liceo linguistico; pedagogia al liceo pedagogico; figura disegnata al liceo artistico.
Sono queste alcune delle materie scelte per la seconda prova scritta degli esami di Stato 2010. Per gli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova potrà essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando anche i laboratori dell’istituto. Le materie scelte per alcuni indirizzi tecnici sono: economia aziendale per gli istituti tecnici commerciali (ragionieri); estimo per gli istituti tecnici per geometri; lingua straniera per gli istituti tecnici per il turismo; economia e gestione delle aziende ristorative per gli istituti professionali per i servizi alberghieri e della ristorazione; tecnica amministrativa per gli istituti professionali per i servizi sociali.
Per il settore artistico (licei e istituti d’arte) la materia di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni.

Notizie correlate