FINZY, eroe di fumetti sulla Guardia di Finanza

FINZY, eroe di fumetti sulla Guardia di Finanza
Alle soglie del 235° anniversario dalla sua fondazione la Guardia di Finanza sceglie le vesti di un simpatico grifone, ispirato all’animale simbolo del Corpo, per avvicinarsi ai più piccoli. Nella mattinata odierna, presso la scuola elementare San Tommaso di Avellino è stato presentato per la prima …

FINZY, eroe di fumetti sulla Guardia di Finanza

Alle soglie del 235° anniversario dalla sua fondazione la Guardia di Finanza sceglie le vesti di un simpatico grifone, ispirato all’animale simbolo del Corpo, per avvicinarsi ai più piccoli. Nella mattinata odierna, presso la scuola elementare San Tommaso di Avellino è stato presentato per la prima volta in provincia un originale albo a fumetti che, con una veste accattivante studiata per un target di ragazzi fra gli 8 ed i 12 anni, parla delle Fiamme Gialle attraverso le avventure del simpatico FINZY. La pubblicazione, cui viene affiancato un albo di giochi e disegni da colorare destinato ai più piccoli, riesce a coniugare il suo linguaggio fresco e dinamico (facilmente comprensibile) a contenuti altamente significativi: con l’opera la Guardia di Finanza si è infatti posta l’ambizioso obiettivo di illustrare la moderna missione del Corpo quale polizia economica e finanziaria vicina alle molteplici esigenze dei cittadini. Il progetto del Comando Generale del Corpo, che ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Ministro della Gioventù e del Comitato Italiano U.N.I.C.E.F.. per il suo contenuto educativo, è altresì finalizzata a fornire ai piccoli lettori fondamentali nozioni di educazione civica, al fine di promuovere la formazione di una coscienza rispettosa dei principi democratici della nostra Costituzione ed una sempre maggiore diffusione di quella cultura della legalità che, intesa nella sua più ampia accezione, costituisce premessa indispensabile per il rispetto delle norme democratiche e dei valori civili in ogni società. Con una iniziativa avviata contestualmente in tutte le province d’Italia, anche in Irpinia è stata quindi oggi avviata la presentazione del fumetto FINZY ai ragazzi delle scuole elementari e medie: a seguito di specifiche intese tra il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, colonnello Mario IMPARATO, ed il Provveditore agli Studi, dr.ssa Rosa GRANO), l’Istituto Comprensivo del Rione “San Tommaso” è stato prescelto quale scenario per la prima “uscita in pubblico” del simpatico grifone. E’ stato di particolare impatto notare come la naturale giocosità ed esuberanza dei ragazzi abbia d’improvviso lasciato il posto ad appassionata curiosità e sincero interesse sia quando il capitano SERRA ha illustrato le gesta del simpatico grifone che quando, in misura ancora maggiore, una delle avventure che FINZY viveva nella pubblicazione si è trasformata in realtà: la storia di un traffico di droga raccontata sulle pagine del fumetto è divenuta veramente tangibile quando, fra le urla dei ragazzi, hanno fatto il loro ingresso sul luminoso piazzale della scuola i due cani lupo RALIS e NARO unitamente ai loro conduttori, per l’occasione fatti confluire nel capuologo irpino dal Comando Provinciale di Salerno. Dopo una breve introduzione sull’addestramento che i cani antidroga effettuano, si è passati alla dimostrazione pratica: il primo ad entrare in azione è stato NARO, impegnato con il suo conduttore nella simulazione di un controllo di due automezzi. Mentre con riferimento al primo automezzo (ove effettivamente non era stata occultato alcunché) il cane antidroga annusava sbuffando dappertutto ma non si soffermava in particolare su nessuna parte del veicolo, sulla seconda autovettura NARO sembrava letteralmente impazzire dopo aver fiutato qualcosa nel vano motore, iniziando a grattare con veemenza con le zampe e continuando fino a quando il finanziere non gli ha porto la sua “ricompensa”, un cartoccio di pezza che NARO ha prontamente stretto tra i denti fino a farsi roteare in aria pur di non staccarsene. Successivamente è entrata in scena RALIS, una bellissima cagna di 8 mesi: per una simulazione di rinvenimento sulla persona, una decina di alunni delle scuole medie sono stati fatti camminare in circolo e RALIS ha fiutato uno per uno i ragazzi , fino a quando tra di loro si è inserito un finanziere in abiti borghesi (quello fra i presenti che aveva l’aspetto più giovanile, a dire il vero) che aveva precedentemente nascosto tasca della sostanza stupefacente nella tasca dei pantaloni. Non appena arrivato nei pressi di RALIS, il militare si è visto letteralmente inseguito dal cane per tutto il bellissimo giardino che ospitava la manifestazione: anche in questo caso, per distogliere il cane, era necessario farle addentare il cartoccio di pezza. Gli alunni divertiti hanno riservato un caloroso applauso sia ai finanzieri che ai due bellissimi pastori tedeschi: NARO e RALIS hanno poi proseguito nella loro attività preferita, il gioco, in perfetta sintonia i ragazzi della scuola che tuttavia non perdevano occasione per chiedere di tutto ai conduttori ed ai finanzieri della Compagnia di Avellino, sia sull’addestramento delle unità cinofile che sulla prossima avventura che vedrà protagonista il simpatico FINZY.

Notizie correlate