Giornata contro il fumo, l’Asl a Torella dei Lombardi

Giornata contro il fumo, l’Asl a Torella dei Lombardi

Continuano con successo le attività di prevenzione e di sensibilizzazione messe in atto sul territorio dall’Asl Avellino, diretta dal commissario straordinario dottor Albino D’Ascoli. Venerdì 4 giugno 2010, in occasione della “Giornata Mondiale senza Tabacco”, presso l’Istituto Comprensivo “Manlio Rossi-Doria” di Torella dei Lombardi, con inizio alle ore 8.30, si svolgerà la giornata conclusiva del progetto denominato “Ben… essere e Guadagnare Salute”, nell’ambito del Piano di Prevenzione Tabagismo della Regione Campania. Le attività sono state realizzate dal Distretto Sanitario di Sant’Angelo dei Lombardi, diretto dal dottor Federico Troisi, in collaborazione con gli Istituti scolastici del territorio. Si tratta di un programma di interventi formativi rivolti a docenti e di diffusione dei materiali utili per la realizzazione di alcuni progetti, selezionati a livello nazionale quali esempi di “buone pratiche” nell’ambito del “Programma Prevenzione delle Aziende Sanitarie Locali a sostegno della Legge 3/2003”, tra i quali: Alla conquista del pass per la città del sole, una città senza fumo – Scuola dell’Infanzia (5 anni); Club dei vincenti. Un piano speciale contro il fumo – Classi Quinte della Scuola Primaria; Liberi di scegliere – Classi Seconde della Scuola Secondaria di I Grado; Smoke Free Class Competition – Classi Prime della Scuola Secondaria di II Grado. La realizzazione dei progetti è stata curata e coordinata dalla dottoressa Gerardina Venuta, con la collaborazione degli operatori dei Consultori familiari. I progetti sono stati integrati dalla guida “Verso una scuola libera dal fumo”, offerta ai dirigenti scolastici per facilitarli nel compito di applicare la normativa per la protezione dei non fumatori in ambito scolastico. Hanno aderito ai progetti di prevenzione dell’abitudine al fumo gli Istituti Comprensivi di Calabritto e Senerchia, di Guardia dei Lombardi, Morra De Sanctis e Rocca San Felice, di Lioni, Conza della Campania e Teora, di Sant’Angelo dei Lombardi, di Torella dei Lombardi e Villamaina, e l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Sant’Angelo dei Lombardi, per un totale di 29 classi, 537 alunni e 65 docenti. Alla manifestazione parteciperanno anche la professoressa Alessandra Caramadre, dirigente scolastico, la professoressa Anna Filomena Cipriano, referente dell’Educazione alla Salute, i rappresentanti dei Comuni di Torella del Lombardi e di Villamaina, della Pro Loco e dell’Associazione Misericordia di Torella dei Lombardi. I protagonisti dell’iniziativa saranno i 250 ragazzi delle classi seconde della scuola secondaria di I grado che hanno partecipato al progetto “Liberi di scegliere”, unitamente ad altre classi dell’Istituto Comprensivo di Torella dei Lombardi. Prevista una sfilata per il centro del paese e una mostra di disegni a tema. Seguiranno, poi, le esibizioni degli alunni delle classi partecipanti, con canzoni, balletti e scenette. Sarà anche installato un punto di raccolta di cellulari per il progetto “Educazione alla solidarietà, al riuso e al riciclo” e il ricavato sarà utilizzato per finanziare alcuni progetti, come la realizzazione di cucine solari in Ciad e il sostegno a un ospedale per bambini malati di Aids in Kenya. Per il 2010 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha scelto come tema “Le strategie di marketing del tabacco rivolte alle donne”. Le donne costituiscono circa il 20 per cento di oltre un miliardo di fumatori nel mondo. Tuttavia questa cifra è destinata ad aumentare. La prevalenza dei fumatori maschi ha già raggiunto un picco, mentre la prevalenza di fumatrici tra le donne è in aumento. Particolarmente preoccupante è la crescente incidenza del consumo di tabacco fra le ragazze. Il fumo è la prima causa di morte evitabile nel mondo. In Italia le morti indotte dal fumo di sigaretta ogni anno sono 80.000, di cui 30.000 solo per tumori al polmone. Per questo motivo il fumo è considerato il principale fattore di rischio per le malattie respiratorie, cardiovascolari e tumorali. Il tabacco provoca più decessi e invalidità di incidenti stradali, alcol, aids, droghe e omicidi messi insieme. Alla luce di questi dati, emerge la necessità di porre rimedio alla dipendenza dal fumo, che danneggia chi la pone in essere e chi la subisce. Pertanto, proprio la Scuola rappresenta un luogo privilegiato per attuare il piano di intervento per la lotta al tabagismo.

Notizie correlate