Inquinamento ambientale, Arpac: “Irpini sono osservati speciali”

Dopo l’allarme polveri sottili nella Valle del Sabato, stamane il direttore della sede provincia di Avellino dell’Arpac, l’agenzia regionale per l’ambiente, Pietro Vasaturo, ha incontrato gli ambientalisti. “I cittadini stiano tranquilli – ha garantito  – la macchina dei controlli non si ferma.
Nessuna misura straordinaria o eccezionale: certo, la situazione in alcuni momenti diventa critica, ecco perché si va anche oltre l’ordinario e l’Irpinia diventa un osservato speciale”. Dalle Valle dei veleni al Solofrana, senza dimenticare mai zone che apparentemente possono sembrare lontane da fenomeni di inquinamento ambientale, Pietro Vasaturo conferma l’impegno dell’agenzia su tutto il territorio provinciale.

Notizie correlate