Landolfi, De Vita e Scibelli: difenderemo l’ospedale

Landolfi, De Vita e Scibelli: difenderemo l’ospedale

E’ stata una manifestazione che ha visto la partecipazione di tanti semplici cittadini, di sindaci e rappresentati politici che hanno testimoniato la contrarietà al ridimensionamento del Landolfi di Solofra.” Lo afferma Michele Scibelli, dirigente provinciale di Noi Sud, che nella giornata di ieri ha partecipato insieme al neo eletto consigliere regionale, Sergio Nappi, e al vicesindaco della città della concia, Antonio De Vita, alla fiaccolata contro il piano ospedaliero che prevede la chiusura del reparto di ginecologia del nosocomio solofrano. “Questa è la vera politica – aggiunge l’esponente di Noi Sud –, un politica che deve dar voce alle istanze della comunità. Chiediamo, pertanto, la revisione del piano ospedaliero redatto da Zuccatelli, affinché sia subordinato alle peculiarità della nostra Irpinia”. Tra i primi ad aderire all’iniziativa, il vicesindaco di Solofra, Antonio De Vita che afferma: “Ci opporremo con tutti i mezzi a nostra disposizione per impedire lo scippo del reparto di ostetricia e ginecologia. Negli ultimi anni – spiega l’amministratore solofrano –, questo reparto ha raggiunto ottimi risultati: i dati a nostra disposizione sui ricoveri e i parti lo dimostrano ampiamente.” “Credo che la decisione di penalizzare Solofra ed il suo comprensorio, con la dismissione del reparto di ostetricia e ginecologia, sia dettata da interessi diversi da quello di continuare ad assicurare ai pazienti un eccellente servizio sanitario; il piano va rivisto e – conclude De Vita – sono fiducioso in tal senso”.

Notizie correlate