Landolfi, De Vita: vogliamo continuare a scrivere nato a Solofra

Landolfi, De Vita: vogliamo continuare a scrivere nato a Solofra

“Vogliamo continuare a scrivere sui certificati anagrafici: nato a Solofra, e per questo sarò in prima linea a difendere il Landolfi, opponendoci con tutti i mezzi a nostra disposizione per impedire lo scippo del reparto di ostetricia e ginecologia”. Così il vice sindaco della Città della Concia, Antonio De Vita sul nuovo piano ospedaliero Zuccatelli. “Il reparto di ostetricia e ginecologia solofrano – spiega De Vita – negli ultimi anni ha raggiunto risultati importanti, e i dati sui ricoveri e i parti a nostra disposizione lo dimostrano ampiamente, grazie soprattutto alla qualità delle prestazioni offerte dagli operatori sanitari”. “Non vorremo – conclude l’esponente di Noi Sud – che la decisione di penalizzare un territorio di assoluta rilevanza demografica come quello di Solofra e la Valle dell’Irno, con la dismissione del reparto di ostetricia e ginecologia, sia dettata da interessi diversi da quelli di continuare ad assicurare ai pazienti un eccellente servizio sanitario”.

Notizie correlate