Il maltempo non ferma le polveri sottili: il piano anti smog rischia di fallire ancora prima di partire

Nonostante il maltempo – pioggia, vento e neve – continuano gli sforamenti di polveri sottili ad Avellino. Secondo la centralina Arpac di via Piave abbiamo toccato quota 14. Si rischia di arrivare ancora prima che entri in vigore il dispositivo anti smog del comune che prevede 4 domeniche ecologiche – si parte l’11 marzo prossimo – di arrivare a 15, il che significherebbe un blocco strutturale e duratura per le auto considerate inquinanti. Si parla di uno stop di un mese per i veicoli benzina al di sotto di euro 3 e diesel inferiori ad euro 4.

Notizie correlate