Ospedale Bisaccia, Alaia si incatena al Quirinale

Ospedale Bisaccia, Alaia si incatena al Quirinale

Non si placa la protesta contro la chiusura dell’ospedale di Bisaccia e contro il piano di razionalizzazione sanitario della regione Campania. Il sindaco di Sperone, Salvatore Alaia, si è incatenato in piazza del Quirinale a Roma con alcuni componenti della sua Giunta comunale e del Comitato Civico che hanno steso sul pavimento della piazza capitolina due lunghi striscioni, così titolati: “Piano sanitario Campania: una vergogna” e “La chiusura dell’ospedale di Bisaccia peserà sulla vostra coscienza”. “Siamo in attesa che qualcuno ci ascolti e ci riceva – ha affermato al telefono il sindaco Alaia –. La normativa della Regione Campania è incostituzionale e proprio per questo motivo ho scritto due lettere che vorrei consegnare questa mattina. Una è destinata a Napolitano e l’altra al Presidente della Corte dei Conti”.

Notizie correlate