Piano ospedali, Uil: vicini a battaglia di Bisaccia

Piano ospedali, Uil: vicini a battaglia di Bisaccia

In merito al piano sanitario regionale presentato dal sub Commissario Zuccatelli la UIL ritiene necessario insistere su una concertazione di livello regionale che affronti le problematiche dell’utilizzazione dei presidi sanitari esistenti, la salvaguardia delle esperienze realizzate nei nosocomi e nelle strutture di servizio. Ecco la nota del segretario provinciale Franco De Feo:
“Un piano di riordino del sistema ospedaliero nella Regione Campania ha bisogno di confronto e condivisione e non può assolutamente essere calato dall’alto, senza una preventiva discussione con le Organizzazioni regionali confederali e di categoria. La condizione di fatto dovrà essere rimodulata sulla base delle esperienze, dell’utenza potenziale e delle condizioni del territorio, per determinare certezze di servizio per zone della nostra Irpinia, particolarmente disagiate per i collegamenti ed i trasferimenti in altre strutture ospedaliere. L’obiettivo del confronto di merito è assolutamente indispensabile per dare certezze e garanzie ai lavoratori dipendenti e per tutelare le professionalità acquisite. Auspichiamo l’immediata apertura di trattative con la Regione Campania per acquisire informazioni e proporre anche modifiche significative e sostanziali al piano sanitario. Siamo, in ogni caso, vicini alle Amministrazioni locali ed ai cittadini dell’Alta Irpinia condividendone le preoccupazioni ed i problemi aggiuntivi che si potrebbero determinare, in caso di approvazione definitiva della proposta avanzata dalla struttura commissariale”.

Notizie correlate