Piove: torna l’acqua nelle case, ma l’emergenza non è finita

Al di là delle questioni legate al dissesto idrogeologico, le piogge di questi giorni hanno comunque fornito un beneficio sul fronte della gravissima crisi idrica che da oltre tre mesi attanaglia la provincia irpina. Non c’è stata l’attesa ricarica delle sorgenti, ma il maltempo ha inciso notevolmente sugli sprechi, vale a dire un uso improprio dell’acqua potabile, a partire da quello irriguo. Pertanto le interruzioni sono state ridotte dell’80%. In ogni caso, la situazione resterà di emergenza fino ad ottobre. Stasera rubinetti a secco per un guasto a Quadrelle, Mugnano del Cardinale, Sirignano, Ospedaletto d’Alpinolo, alcune zone di Mercogliano e Monteforte Irpino mentre in città lo stop riguarderà contrada Pennini. La carenza idrica, invece, impone chiusure a Montella e Lioni.