Prof avellinese scopre il Viagra del futuro

Prof avellinese scopre il Viagra del futuro
E’ un ricercatore avellinese lo scopritore del Viagra del futuro. Si tratta di Giuseppe Cirino, presidente della Facoltà di Farmacia dell’università Federico II di Napoli. Lo studioso ha rintracciato una nuova molecola- l’urotensina II – contro la disfunzione erettiva che agisce in modro ancora più …

Prof avellinese scopre il Viagra del futuro

E’ un ricercatore avellinese lo scopritore del Viagra del futuro. Si tratta di Giuseppe Cirino, presidente della Facoltà di Farmacia dell’università Federico II di Napoli. Lo studioso ha rintracciato una nuova molecola- l’urotensina II – contro la disfunzione erettiva che agisce in modro ancora più diretto rispetto alla tanto famosa pillola blu aumentando la concentrazione di ossido nitrico. Al lavoro ha collaborato anche Ettore Novelli, già presidente e attuale professore di Farmaci a Napoli. Gli esiti della ricerca saranno pubblichi sul Juornal of Seual Medicine. L’uotensina II favorisce contrazione o dilatazione dei vasi sanguigni. Fino ad ora è stata positivamente sperimentata sui topi.

Notizie correlate