“11 anni dopo, abbandonati al nostro destino”

“11 anni dopo, abbandonati al nostro destino”
Ritardi nelle pratiche per la ricostruzione, politici assenti alla celebrazione per l’anniversario: undici anni dopo è polemica sulla frana assassina a Quindici. Ieri la giornata del tragico ricordo: il dramma e le 11 vittime. All’evento si è registrata l’assenza dei rappresentanti politici provinci…

“11 anni dopo, abbandonati al nostro destino”

Ritardi nelle pratiche per la ricostruzione, politici assenti alla celebrazione per l’anniversario: undici anni dopo è polemica sulla frana assassina a Quindici. Ieri la giornata del tragico ricordo: il dramma e le 11 vittime. All’evento si è registrata l’assenza dei rappresentanti politici provinciali. Il sindaco Liberato Santaniello che aveva protesta anche nei giorni scorsi è tornato sulla questione anche perché il vertice previsto in regione è slittato. “L’andazzo – spiega – dimostra come le sorti di ben 40 famiglie ancora senza una casa stiano a cuore ai nostri apparati regionali”. IL primo cittadino di Quindici torna a fare riferimento al grande fermento che c’è in Abruzzo dopo il sisma di un mese fa. “Là si promettono case in pochi mesi – fa notare – la mia gente non percepisce più neanche il contributo per pagare il fitto”.

Notizie correlate