Sabato, alla Casa di Cura Santa Rita, il “Meeting Nazionale Cirrosi Epatica ed Epatocarcinoma”

Sabato 2 dicembre, dalle ore 8.30, si terrà il “Meeting Nazionale Cirrosi Epatica ed Epatocarcinoma”, incontro di studio di alto profilo per fare il punto sullo stato dell’arte, relativamente a due patologie diverse ma, ormai, più collegate di quanto si possa forse immaginare.

Sede del Meeting – presieduto dal prof. Gaetano Iaquinto, dal prof. Antonio Giorgio e dal dott. Massimiliano Fontana, rispettivamente: responsabile Gastroenterologia, responsabile ecografia interventistica e responsabile Medicina Generale della Santa Rita – sarà la Sala Conferenze della clinica Santa Rita di Atripalda

Il programma si apre alle 9 con il saluto del Presidente della Santa Rita prof. Walter Taccone, della Responsabile della Qualità prof. Virginia Mazzon, del Direttore Sanitario dott. Rita Capone, del Presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino dott. Giuseppe Rosato e del Sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo. 

L’importanza dell’incontro è dovuta al fatto che, come sarà spiegato dai relatori, non è più solo la cirrosi epatica da alcool ad evolvere in carcinoma del fegato. Ci sono infatti sempre più pazienti affetti da NASH Non Alcoholic Steatosis Hepatitis, ovvero steatosi epatica non derivante da alcool ma conseguente all’obesità, che comporta la presenza di grasso nel fegato. Da ciò deriva la necessità di controllare anche tali pazienti in modo da poter intervenire nelle fasi iniziali della malattia; l’incontro esaminerà anche le varie strategie di intervento, diverse a seconda dello stadio della patologia. Saranno inoltre discussi anche i casi curati presso la Casa di Cura Santa Rita che, negli ultimi anni, ha seguito con successo alcune decine di pazienti affetti da questa patologia.

 
 

Notizie correlate