Sanità, Governo bacchetta Caldoro: fermati 400 milioni

Risultato negativo per la Regione Campania all’ultima verifica del Piano di rientro dal deficit. Il governo ha deciso di non erogare alla Regione i circa 400 milioni di euro previsti per la Campania dal patto per la Salute, trincerandosi dietro uno sbilancio residuo tendenziale, a proiezione del consuntivo del quarto trimestre dello scorso anno, di soli 27 milioni di euro.
Per la Campania va male l’ultima seduta del tavolo di confronto con i ministeri vigilanti sul Piano di rientro dal deficit in quanto, pur a fronte di un risanamento concreto dei conti, non strappa un solo euro dei 400 dovuti sul ripiano del 2009. A pesare sul giudizio negativo c’è tuttavia il fatto che da una relazione inviata dai due sub commissari emerge, da parte della struttura regionale, un grave ritardo nell’erogazione alle Asl delle rimesse statali di competenza del 2011 per 1.600 mln.
A fine dicembre, alla data della riunione a Roma, risulterebbero non ancora erogati 600 milioni di euro dei predetti 1,6 mld pari al 7 per cento delle spettanze regionali erogate dallo Stato nel 2011.

Notizie correlate