Sannio: Corso Universitario Multidisciplinare

Sannio: Corso Universitario Multidisciplinare
Inaugurato stamani il XIII Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo, presso la Facoltà di Scienze economiche aziendali dell’Università del Sannio, promosso e organizzato dall’Università degli studi del Sannio e dall’Unicef. Hanno partecipato all’incontro il rettore Filippo …

Sannio: Corso Universitario Multidisciplinare

Inaugurato stamani il XIII Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo, presso la Facoltà di Scienze economiche aziendali dell’Università del Sannio, promosso e organizzato dall’Università degli studi del Sannio e dall’Unicef. Hanno partecipato all’incontro il rettore Filippo Bencardino, il prefetto Antonella De Miro, la presidente Unicef- Benevento, Carmen Maffeo, l’europarlamentare Gianni Pittella, il presidente Unicef Italia, Vincenzo Spadafora, l’attore protagonista del film “Animanera”, Domenico Fortunato. Affrontato il delicato tema della pedofilia. La professoressa Rossella Del Prete ha moderato l’incontro. Presentato, inoltre, il programma di questa edizione del corso che affronterà, nello spirito della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, una serie di altre tematiche connesse, tra le quali quella delle geografie e prospettive delle nuove migrazioni, dell’immigrazione al femminile e delle sue conseguenze, quella dei diritti della cittadinanza nell’Unione Europea. Nell’occasione è stata anche rinnovata la Convenzione tra l’Università degli studi del Sannio e l’Unicef. Il rettore Bencardino ha ricordato che la collaborazione con l’Unicef va avanti ormai da tredici anni. La prima edizione risale, infatti, a quando l’Università degli studi del Sannio non era ancora autonoma. “È un corso a cui teniamo molto – ha affermato – che vuole offrire agli studenti un’occasione di riflessione su fenomeni del nostro tempo”. Il prefetto De Miro si è soffermata sulla Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, giunta quest’anno al ventennale. “Si tratta di un documento eccezionale – ha ricordato -. È il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato nella storia umana ed è il fondamentale strumento giuridico a disposizione di tutti coloro che si battono per un mondo in cui ogni bambino può essere protagonista del proprio futuro”. “Abbiamo lavorato – ha detto la presidente Maffeo – per dare a questo corso un volto nuovo, concentrando la nostra attenzione sulle tematiche centrali del nostro tempo con un approccio interdisciplinare, perché non ha senso parlare di diritti se preliminarmente non si conoscono i problemi attuali”. Presentando il film “Animanera”, portato anche al Parlamento europeo, l’onorevole Pittella ha dichiarato: “La pedofilia, la pedopornografia, la tratta e lo sfruttamento sessuale dei minori sono reati gravissimi, spesso di dimensione transnazionale. Noi che ci occupiamo di politica dobbiamo attivarci più che mai per dare risposte concrete a tali fenomeni”. “In Italia – ha detto il presidente Spadafora – abbiamo una forte testimonianza di giovani impegnati con l’Unicef, e in altri importanti contesti. Anche strumenti come facebook possono essere asserviti alla nostra causa, al fine di proporre riflessioni su tempi importanti della nostra società”.

Notizie correlate