“Si Snack: frutta e verdura latte e formaggi”

“Si Snack: frutta e verdura latte e formaggi”
Grande successo e partecipazione all’incontro “Si Snack: frutta e verdura latte e formaggi” che si è svolto questo pomeriggio presso la sede dell’Ordine dei Medici di Avellino. L’Associazione Slow Food Partenio Serinese, nell’ambito delle finalità su obesità e nutrizione si impegnano ad attivare su…

“Si Snack: frutta e verdura latte e formaggi”

Grande successo e partecipazione all’incontro “Si Snack: frutta e verdura latte e formaggi” che si è svolto questo pomeriggio presso la sede dell’Ordine dei Medici di Avellino. L’Associazione Slow Food Partenio Serinese, nell’ambito delle finalità su obesità e nutrizione si impegnano ad attivare sul territorio una buona e corretta alimentazione nella popolazione scolastica dei giovani, nei posti di lavoro e nei locali pubblici con l’impegno delle famiglie, intervenendo con maggiore attenzione all’uso degli snacks di frutta , verdure fresche e prodotti lattiero- caseari. Nelle università, nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle aziende ospedaliere, nei posti di lavoro, si intende garantire la presenza di cibi sani, come i prodotti tradizionali e la frutta e verdura, non Numerosi i relatori del convegno; hanno offerto il loro contributo attraverso valide relazioni, il Dr. Prof.. Antonio D’Avanzo (Presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino),il Dr. Prof.Pino Rosato (Direttore Azienda Ospedaliera), il Dr.prof. Domienico Rotiroti, la Dott.ssa Rita melchionne (dirigente istituto comprensivo di Chiusano, la Dr.ssa Annarita Alfano (Medico pediatra, genetista, nutrizionista Aorn Avellino) e il dr. Alfonso Pirone (medico nutrizionista Aorn). Il progetto è stato ideato dalla dr.ssa Marzia Bilotta (esperta di economia ed ambiente) che abbiamo intervistato per capire le finalità di questa valida e lodevole iniziativa: «Tre gli obiettivi prioritari di questo evento: incentivare, educare e sviluppare. – ha dichiarato Bilotta – Mi spiego. Incentivare mi riferisco all’idea di migliorare il consumo di frutta e verdura a Scuola ed in Famiglia, nonché nelle Università, negli Ospedali , nei Posti di Lavoro, nei Centri Sportivi per guadagnare benessere psicofisico e prevenire malattie e squilibri nutrizionali. Educare alla salute attraverso una corretta alimentazione e un comportamento più critico nei confronti delle sofisticate strategie pubblicitarie. Infine credo sia necessario Sviluppare la capacità di scegliere consapevolmente un alimento tra la pluralità di comportamenti suggeriti dai mass-media». La realizzazione del progetto che si avvale della collaborazione di diverse istituzioni presente sul territorio conta anche di realizzare un impianto di comunicazione informativa rivolta, in modo mirato ed efficace, a ai tre attori principali : genitori, studenti,professori, nonché realizzare la carta dei valori dell’alimentazione, che verrà affissa in tutte le scuole e posti di lavoro.

Notizie correlate