Strale, donazione per l’ospedale dell’Aquila

Strale, donazione per l’ospedale dell’Aquila
La Strale Tecnologie e Sistemi, con sede ad Avellino e Roma, ha donato all’ Ospedale dell’Aquila un sistema di telemedicina e teleconsulto. “Io e tutti i miei collaboratori ci siamo sentiti in dovere di offrire le nostre tecnologie software, apparecchiature e il nostro Know how al servizio del popol…

Strale, donazione per l’ospedale dell’Aquila

La Strale Tecnologie e Sistemi, con sede ad Avellino e Roma, ha donato all’ Ospedale dell’Aquila un sistema di telemedicina e teleconsulto. “Io e tutti i miei collaboratori ci siamo sentiti in dovere di offrire le nostre tecnologie software, apparecchiature e il nostro Know how al servizio del popolo Abruzzese. – spiega il Dott. Massimo Losco Responsabile Area Sviluppo e Ricerca della Strale Tecnologie e Sistemi -. Abbiamo deciso di donare all’Ospedale dell’Aquila il nostro sistema di telemedicina, che permettere di eseguire esami diagnostici a distanza, utile nelle tante tendopoli e nei diversi reparti dell’ospedale sparsi sul territorio abruzzese. Con il nostro sistema i medici potranno offrire consulenze specialistiche da remoto utilizzando Internet, massimizzando il numero di prestazioni specialistiche da offrire ai pazienti e minimizzando i costi e i tempi di attesa.” Il Dott. Alfeo Fiore Donati. direttore UO di Pneumologia O.C. San Salvatore L’Aquila, accogliendo la donazione con grande entusiasmo, dice: “Nel ringraziarvi di nuovo per la donazione le indico i casi nei quali al momento il sistema verrà usato: -servizio di Oncologia domiciliare: è in funzione nella Ns ASL un servizio di Visite Oncologiche a domicilio, i medici di tale struttura potranno avere da oggi un valido supporto alla loro professionalità eseguendo gli esami ECG e spirometrici ed il monitoraggio degli esami a domicilio. – Diabetologia il sistema sarà usato dai medici Diabetologi che si recano attualmente nelle varie tendopoli tramite un Camper attrezzato e sarà di supporto sia alla loro attività che a quella dei Medici di Medicina Generale che potranno – spiega Donati – avvalersi del sistema di telemedicina per inviare in Ospedale gli esami ECG, spirometrici e di laboratorio, oltre che gli Holter pressori, che riterranno opportuno eseguire ai loro Pazienti. -è in programma l’uso dell’apparecchio da parte diretta della Pneumologia – conclude il dottore – per le visite eseguite nei Distretti sanitari periferici, non appena questi saranno ristrutturati e di nuovo agibili.”

Notizie correlate