Tagli Sanità, la Triplice a sostegno dell’Alta Irpinia

Tagli Sanità, la Triplice a sostegno dell’Alta Irpinia

Le Organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL ribadiscono il proprio fattivo impegno, a tutti i livelli sindacali, per sostenere la battaglia di civiltà delle popolazioni e delle Amministrazioni comunali dell’Alta Irpinia e dell’intera provincia per rivendicare un piano sanitario regionale che sia conforme alle aspettative di rispetto e tutela di un’assistenza sanitaria adeguata e di qualità. In tale ottica sosteniamo la proposta delle ns. organizzazioni aziendali dell’Ospedale di Bisaccia e delle categorie provinciali di apportare una deroga ai parametri dimensionali dei posti letto, tenendo conto del territorio disagiato e montano nel quale è ubicato l’ospedale e l’utenza che è complessivamente servita.
La decisione sul futuro della sanità in Regione Campania e nella provincia di Avellino non può essere legata al solo ragionamento ragionieristico di razionalizzazione e ridimensionamento delle strutture, bisogna dare importanza e legittimo ascolto alle giuste e sacrosante rivendicazione dell’utenza e delle istituzioni locali.
La difesa dell’ospedale di Bisaccia è di fondamentale importanza per garantire assistenza puntuale ed una rete di emergenza a favore di un’utenza molto vasta appartenente ad un territorio complicato e difficoltoso per le carenti infrastrutture di comunicazione.
Le Segreterie provinciali CGIL, CISL, UIL, si sentono parte integrante della manifestazione indetta dai Comuni della zona, e parteciperanno con le proprie strutture provinciali e del territorio dell’Alta Irpinia all’iniziativa programmata nel Comune di Bisaccia. Oltre all’adesione dei lavoratori dell’Ospedale invitiamo tutte le strutture sindacali ad aderire alla manifestazione e di programmare una significativa confluenza di lavoratori, a testimonianza dell’impegno complessivo del Sindacato.

Notizie correlate