Teatro Carlo Gesualdo, ora indaga anche la Corte dei Conti

La bufera sul Teatro Carlo Gesualdo è appena cominciata. Nella giornata di ieri (leggi qui) è arrivata la bocciatura ai bilanci da parte dei revisori dei conti. Ora arriva anche l’indagine da parte della Corte dei Conti.

Il caso del Teatro Gesualdo, che già era finito all’attenzione della Procura Regionale della Corte dei Conti per la Campania (riflesso dell’accertamento sul bilancio 2013 per il capitolo relativo all’Istituzione) ora finisce in un’istruttoria a parte, quella avviata dai magistrati contabili.

Ad occuparsi dell’accertamento, dopo la segnalazione giunta da parte del collegio dei revisori è il sostituto procuratore Catalano. Il tutto è basato  sul presunto ammanco di cassa che sarebbe stato segnalato, si tratterebbe di centomila euro, il magistrato ha affidato una delega ai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Avellino.

Le indagini fin qui, guidate dal Procuratore Cantelmo e dalla pm Venezia hanno portato finora ad un’iscrizione nel registro degli indagati per falso, quella dell’ex direttore amministrativo Dario Bavaro. C’è attesa da circa due mesi per l’interrogatorio. Da qui potrebbe arrivare la svolta per la Procura, mentre per la Corte dei Conti siamo solo agli inizii.